Trovare lavoro a Barcellona e vivere nella città

Come trovare lavoro a Barcellona

Trovare lavoro a Barcellona è uno degli scogli principali da superare per andare a vivere a Barcellona, ma dopo aver superato questa difficoltà potrai mantenerti nei mesi successivi.

La città offre una grande offerta di lavoro, le offerte principali sono nel settore tecnologico, dell’IT e della ristorazione. Moltissime aziende e attività commerciali sono alla costante ricerca di gente da integrare.

Se sei giovane e sei ambizioso, allora questo è il posto che fa per te, lanciati e cogli l’occasione.

Si può iniziare a iniziare a cercare lavoro a Barcellona dall’Italia, oppure direttamente arrivati a Barcellona.

Riguardo al discorso della lingua, non è fondamentale sapere il catalano o lo spagnolo, ma sará imprescindibile imparare a parlare in spagnolo, perché vi aprirá più strade e più possibilità di trovare lavori più remunerativi.

Trovare lavoro a Barcellona - Foto di una via di Eixample
Foto di una strada di eixample

Lo stesso discorso vale per il catalano, non è importante come lo spagnolo, ma vi apre la possibilità di mettervi in contatto con aziende catalano-parlanti.

Inoltre, potrete lavorare in aziende dove è richiesto un inglese o un italiano madrelingua, in quanto Barcellona è una città con la comunità di italiani all’estero più grande del mondo, quasi 80mila.

Solitamente gli italiani gestiscono attività come ristoranti e pizzerie, ma anche molte aziende nel settore delle telecomunicazioni e di servizi informatici.

Questa guida sará incentrata su come trovare lavoro nel settore informatico, basandomi sulle esperienze personali, e sul settore della ristorazione.

Tutte le altre cose da sapere per vivere a Barcellona.

Documenti per poter lavorare a barcellona

Per gli europei, mettersi in regola per trovare lavoro a Barcellona è molto più facile rispetto alla gente che non vive nel territorio comunitario, però restano dei piccoli grattacapo da risolvere.

Per lavorare a Barcellona bisogna avere il NIE, el Número de Identificación del Extranjero, che è un documento un po’ un miscuglio fra carta di identità e codice fiscale italiano, con valore legale in Spagna.

Pratiche per trovare lavoro a Barcellona - il NIEQuesto documento è fondamentale per poter vivere a Barcellona, e di conseguenza poterci lavorare.

Molte aziende lo chiedono e ti rifiutano nel caso non lo abbia, invece altre aziende, soprattutto italiane, ti appoggiano e ti danno tutto il supporto per ottenere questo documento, in quanto penseranno tutto loro.

Se decidete di fare voi stessi il NIE, la legge spagnola vi obbliga a farlo se permanete per più di 3 mesi nel territorio spagnolo e se avete intenzione di studiare/lavorare.

Il sito del governo dice:

 

Per l’assegnazione del NIE per ragione di interesse economico, professionale o sociale, si ammettono le seguenti richieste:

  1. Le richieste presentate in Spagna personalmente dall’interessato
  2. Le richieste presentate in Spagna da un delegato,
  3. Quelle che si presentano in rappresentanze diplomatiche e officine consonali spagnole nel paese di residenza del richiedente, corrispondenti alla sua residenza.

 

Per l’assegnazione del NIE, serve consegnare i seguenti documenti:

  • Impreso-solicitud normalizado (EX-15), debitamente compilato e firmato dal richiedente;
  • Originale e copia del passaporto completo, o documento di identità, o titolo di viaggio;
  • Comunicazione delle cause economiche, professionali o sociali che giustificano la richiesta;

Per ottenere il NIE, bisogna richiedere l’appuntamento online 15 giorni prima, e per riuscire ad ottenerlo, bisogna mettere la sveglia alle 7.55 del mattino il lunedì mattina, perché nel giro di 5 minuti dall’apertura delle prenotazioni (il lunedí alle 8.00) tutti gli appuntamenti disponibili finiscono.

Dopo aver ottenuto la prenotazione, bisogna presentarsi nella Rambla Guipúscoa, e aspettare un paio di orette, per completare tutto.

Riceverete il NIE un paio di giorni dopo, sempre nella stessa sede, e per ritirarlo non dovrete fare nessuna fila, solo recarvi alla reception.

 

Dove cercare lavoro a barcellona

Per iniziare a cercare lavoro a Barcellona, potete percorrere diverse strade:

  • Cercare posti di lavoro in gruppi facebook di italiani a barcellona;
  • Cercare posti di lavoro presentandosi nelle attività commerciali chiedendo informazioni;
  • Cercare in siti di lavoro online, come infojobs, tecnoempleo …

Cercare lavoro in gruppi facebook

Nella mia esperienza, ho visto molti italiani candidarsi come pizzaioli o camerieri in gruppi facebook popolati da italiani, dove si presentavano e inviavano foto dei loro lavori, compreso il loro curriculum.

Come trovare lavoro a Barcellona come cameriere

Link gruppi facebook LINK1, LINK2;

 

Cercare posti di lavoro presentandosi nelle attività commerciali

Bisogna prepararsi diverse copie del curriculum cartaceo da presentare, preferibilmente in spagnolo, e andare a presentarsi nelle attività, chiedere del responsabile e consegnare il curriculum.

Sicuramente troverete una attività disposta ad accettarvi, chissá solo per qualche mese, in generale si tratta di lavori a breve termine, giusto per vivere i primi mesi.

 

Cercare in siti di lavoro online, come infojobs, tecnoempleo …

Prepararsi un curriculum e cercare nei seguenti siti un posto di lavoro:

  • InfoJobs, troverete annunci di grandi imprese, soprattutto nel settore tecnologico e nel settore ingegneristico e informatico;
  • Tecnoempleo, come infojobs, principalmente annunci di settore informatico e ingegneristico;
  • Indeed, motore di ricerca per annunci, raccoglie i dati di altri siti e li raggruppa in base alla vostra ricerca;
  • Linkedin, un social network lavorativo e professionale, moltissime aziende vedono il tuo profilo lavorativo e puoi inviare richieste di lavoro alle aziende. Molte imprese cercano candidati direttamente da questo social network;

 

Lavorare come Au Pair (Ragazza alla pari) a Barcellona

Questo tipo di programma ti consente di lavorare nel settore dell’accudimento dei bambini in tutto il mondo.

Molte ragazze decidono di prendersi dei mesi sabbatici, o soltanto l’estate a cavallo fra gli anni del liceo per fare un’esperienza all’estero retribuita lavorando.

Au Pair è un programma di incontro tra famiglie con un bambino che cercano un babysitter fulltime da integrare nella famiglia per un periodo che varia da un mese a un anno, e giovani in cerca di esperienze all’estero.

Le famiglie si occupano di offrire vita e alloggio al giovane e una paghetta settimanale in cambio del lavoro di assistenza del figlio.

Sicuramente può essere una occasione che ti permette di avere esperienza con una nuova lingua e un nuovo stato, con meno difficoltà rispetto che partire da soli.

Potete visitare il sito au pair in questo link, e iniziare la ricerca di qualche famiglia disposta ad accogliervi in base al vostro profilo.

 

Conclusioni

Trovare lavoro a Barcellona e vivere nella città
Passeig de Sant Joan e l’arco di trionfo

Grazie per essere arrivato fino a qua, in questo articolo.

Raccontaci la tua esperienza nei commenti!

Aspetto un tuo commento con tanta voglia di rispondere ai tuoi dubbi, oppure approfondisci il tema con altri articoli correlati.

Se vuoi ricevere aggiornamenti sui prossimi articoli, ti invito a iscriverti alla mia newsletter.

Spero di incontrarti a Barcellona!!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *